Intervista al regista Andrès Garrigó pubblicata su Forumlibertas.com

Andrès Garrigó ha studiato Scienze Politiche all’Università di Madrid, e Giornalismo all’Università di Navarra. Ha ricoperto la direzione della Gaceta Universitaria fino al 1969, anno in cui si è trasferito a Bruxelles, dove ha lavorato presso l’Institut International d’Etudes sur l’Education, ed è stato corrispondente per i quotidiani spagnoli La Vanguardia e ABC. Ha diretto e collaborato inoltre all’agenzia di notizie Europe Today. Alla fine degli anni ’90 torna in Spagna dove fonda una società di produzione di documentari per la televisione, la Goya Producciones, che dirige. A lui rivolgiamo alcune domande

Di che cosa parla il suo documentario Fatima, l’ultimo mistero?

Questo documentario, realizzato da Goya Producciones, indaga la correlazione esistente tra ciò che la Vergine chiede o profetizza a Fatima e ciò che è accaduto all’umanità negli ultimi 100 anni. Questa catena di coincidenze storiche è per molti dei nostri 30 intervistati una relazione di causa-effetto. Grazie a questa è possibile definire uno schema: se l’umanità fa quello che dice la Vergine, il mondo conoscerà la pace, altrimenti sarà sconvolto dalla guerra…

Andrés Garrigó, direttore di Goya Producciones, con alcuni membri del suo staff

Nel film rievochiamo la terza parte del segreto. In essa vediamo un angelo con una spada di fuoco che indica il mondo, come per incendiarlo. La Vergine impedisce che ciò accada, mentre l’angelo ripete tre volte la parola penitenza. Che significato ha questa immagine? Secondo i nostri esperti, sembra che il futuro, la possibilità di vivere nella pace, dipendano dalla risposta dell’umanità alla chiamata del Cielo… Quella spada di fuoco potrebbe ridurre domani il mondo in cenere? Il cardinal Ratzinger affermò che questa possibilità non è pura fantasia: dipende dal comportamento dell’umanità… Non siamo spettatori passivi!

Il comunismo russo portava nella sua ideologia la dissoluzione del matrimonio

Il suo lavoro affronta, tra le altre cose, i pericoli che minacciano la Famiglia. Quali sono?

La veggente Lucia ha scritto che l’ultima battaglia tra il regno di Dio e satana sarà combattuta sul terreno del matrimonio e della famiglia. Il film svela come questa battaglia sia iniziata proprio nel 1917, con Lenin. Il comunismo russo portava nella sua ideologia la dissoluzione del matrimonio. Infatti, ha decretato il divorzio e l’aborto gratuito appena terminata la rivoluzione. La Russia di oggi, in contrasto con tutto ciò, è un paese pro-famiglia che resiste all’ideologia del gender.

Che rapporto ha la Famiglia con Fatima?

La famiglia soffre a causa del deterioramento della morale familiare. La Vergine predisse a Santa Giacinta che si sarebbero imposte delle mode che avrebbero offeso molto il suo Cuore Immacolato e quello di suo Figlio. E ha rivelato che i peccati che portano all’inferno la maggior parte delle persone sono quelli della carne. Questo ce lo racconta una sorella Clarissa, nella stessa stanza dell’orfanotrofio di Lisbona dove Jacinta ha ricevuto questo messaggio dalla Vergine, poco prima di morire.

Il messaggio principale di Fatima è il richiamo alla preghiera e alla conversione

Perché, secondo lei, il fenomeno spirituale di Fatima suscita così tanto interesse ancora oggi?

Il segreto ha affascinato l’umanità per molto tempo e ha dato origine a molte interpretazioni catastrofiche e persino esoteriche, purtroppo ancora presenti in molti libri e in Internet. In molti casi, sono fuorvianti rispetto al messaggio principale, che è il richiamo alla preghiera e alla conversione. Questo, e non le disquisizioni sui nuovi segreti, è ciò che può davvero salvare il mondo oggi.

Il film legge in filigrana, con l’ausilio di 30 esperti, la correlazione esistente tra eventi mariani e grandi eventi storici del XX secolo. Quali sono questi collegamenti?

Le relazioni o coincidenze tra Fatima e la Storia sono molte. Eccone alcuni esempi:

  • La settimana successiva all’ultima apparizione, avvenuta nel 1917, la persecuzione religiosa in Portogallo cessò.
  • Nel 1920 i rivoluzionari bolscevichi si lanciarono alla conquista dell’Europa: furono fermati alle porte di Varsavia grazie ad un intervento della Vergine.
  • Nel 1942 Pio XII consacrò il mondo alla Madonna: subito dopo la Germania nazista, fino ad allora sempre vittoriosa nel conflitto, iniziò a perdere tutte le battaglie.
  • In Austria, nel 1955, a seguito di una crociata del Rosario, le forze di occupazione sovietiche si ritirarono inspiegabilmente in modo pacifico.
  • Nell’estate del 1975, dopo la Rivoluzione dei garofani, il partito comunista prese il potere. Un milione di portoghesi si riunisce in preghiera a Fatima e la Rivoluzione si esaurisce immediatamente.
  • Secondo la veggente Lucia, intorno al 1985 era stata pianificata una guerra mondiale nucleare, che venne impedita dalla consacrazione di Giovanni Paolo II alla Vergine di Fatima avvenuta a San Pietro nel 1984.
  • Pochi giorni dopo quella consacrazione, il 13 maggio 1984, una polveriera di missili nucleari della flotta sovietica esplose… riducendo notevolmente la sua capacità offensiva.

E potremmo continuare… In quegli eventi e in quelle date molti vedono il dito di Dio agire attraverso la Vergine di Fatima. Per uno che non legge la realtà alla luce della fede, dice Navarro-Valls, tutto ciò può apparire pittoresco, ma così non è. La caduta dell’Impero Sovietico, avvenuta senza spargimento di sangue, è, in una lettura cristiana, un grande miracolo, che nessuno avrebbe mai potuto immaginare.

Il lungometraggio è intessuto su una trama immaginaria la cui protagonista è una giovane vedova delusa da Dio per la perdita del marito, che scopre in seguito Fatima ed i suoi misteri. Perché ha utilizzato questa storia nel documentario?

La fiction non è una risorsa frequente in un documentario, ed è piuttosto originale. In questo caso ha due funzioni: 1) quella di avvicinarci al mondo attuale, e in particolare all’ambiente di chi non crede o non pratica. 2) Fa respirare un documentario molto denso di dati, in modo da non stancare, e alla fine agli spettatori i suoi 80 minuti sembrano volare.

Nessun film ci aveva detto in forma dettagliata se quanto Lei aveva predetto si è poi realmente avverato.

Che cosa aggiunge questo documentario a quanto non è già stato detto su questo fenomeno mariano?

Sul messaggio di Fatima vi sono molti libri e pochi film. Ma siamo solo agli inizi delle sue implicazioni. Quei film ci hanno detto – e non del tutto – ciò che la Vergine ha detto e profetizzato. Ma nessuno ci ha riferito in modo dettagliato se quanto da Lei affermato è realmente avvenuto, e in che modo è cambiato il mondo. Il nostro film intende rispondere a questa domanda: se la Vergine ha agito nel 1917, è rimasta inattiva nei 100 anni successivi? Fatima, l’ultimo mistero vuole dimostrare che così non è stato, e fornisce una quantità impressionante di dati, molti dei quali sconosciuti. Un’altra novità è che non cadiamo nella facile trappola dell’esoterismo, delle teorie cospiratorie, e delle trame nascoste… il cui effetto è quello di mettere in ombra il vero messaggio di Fatima, che è quello della conversione.

Fonte: https://www.forumlibertas.com/hemeroteca/andres-garrigo-director-fatima-ultimo-misterio-la-humanidad-lo-dice-la-virgen/